Allarme sanitario: impariamo una corretta alimentazione

La corretta educazione alimentare inizia in famiglia. Abituare i nostri figli a sane scelte alimentari, di prodotti ricchi di nutrienti, senza conservanti, senza coloranti ne altri additivi chimici, magari preparati in casa, insieme a loro, questo è importante per aiutarli ad avere un futuro più sano.

sempre dal Ministero della Salute riportiamo le indicazioni per  una corretta alimentazione nell’età dell’adolescenza e dei giovani.

bimbo-obeso-eIl crescente aumento dell’obesità, specie infantile, nei Paesi industrializzati sta provocando un vero e proprio allarme sanitario e sociale. Dato che il comportamento alimentare si delinea nell’infanzia, è necessario agire ed educare sin dai primi anni ad una corretta alimentazione. In tal senso un ruolo strategico assumono la famiglia e le strutture (asili nido e scuole) dove il bambino trascorre gran parte della giornata. L’età evolutiva, perle peculiari esigenze nutrizionali imposte dalla crescita, rappresenta unobesità-allarme-sanitario periodo particolare, con caratteristiche diverse dall’età adulta. In questo periodo, infatti, l’alimentazione deve apportare il materiale energetico e costruttivo necessario peril sostegno dell’organismo e il suo accrescimento. Un’alimentazione sufficientemente variata in composizione e adeguata in quantità, riesce agevolmente a coprire i fabbisogni dei diversi nutrienti dipendenti dall’età. Il bambino educato ad alimentarsi in modo variato ed equilibrato potrà mantenere da adulto questa buona abitudine, a tutto vantaggio del suo stato di salute. Ciò premesso, va considerato che la necessità in calorie varia per sesso e perfasce di età. È importante abituare i bambini a consumare una prima colazione che permetta di affrontare la mattinata con energie sufficienti. La restante parte della razione alimentare può essere utilmente suddivisa in altri 4 pasti al giorno: spuntino, pranzo, merenda e cena, di cui il pranzo e la cena rappresentano i principali.

Consumo indicativo di alimenti da 11 a 19 anni

Alimenti                                                               Quantità per giorno

11 – 12 anni                                                            13 – 15 anni                                               16 – 19 anni
                                                                      Maschi   Femmine                                             Maschi  Femmine                                 Maschi Femmine
Latte /Yogurt                          500       600 ml                                                 500 ml  400 ml                                         500 ml 400 ml

o altri latti fermentati

Formaggi                                               40- 60 g                                                     50           50                                                          50        50

Carni / Pesce                                           110-130 g                                                125-150     125-150                                 125-150    150

Uova *                                       2                 1 – 2          1 – 2                 1 – 2        1-2

Burro                                        10 g               10               10                     10        10

Olio vergine di oliva **              30 ml            30               30                    30         30

Pane                                 200/ 250 g            250             200                    250     200

Patate                                      200 g            250             200                     250     200

Pasta / Riso / Polenta               100 g           100             100                     100    100

Verdure                              350/400 g            300              300                     300    300

Frutta                                 250/300 g          250/300      250/300            250/300  250/300

Zucchero / Miele                          60 g                  60           50                   60     50

Marmellata / Confetture                60 g                  60           50                   60      50

 

Allarme sanitario per l’obesità infantile

Nel periodo della vita compreso tra l’inizio della pubertà e l’inizio della età adulta (dagli 11 ai 18 anni circa)le abitudini alimentari sono fortemente condizionate da quelle “comportamentali”. A questa età, grazie ad una maggiore autonomia e libertà di movimento, possono presentarsi varie occasioni per compiere scelte alimentari autonome al di fuori dell’ambito domestico. Dato che spesso le mete preferite dagli  adolescenti sono i bar o i locali tipo “fastfood”, tali scelte si orientano per lo più verso prodotti che, pur essendo pratici e gustosi, dal punto di vista nutrizionale possono risultare ricchi di calorie, di grassi e di sale. Se consumi del genere divengono eccessivamente frequenti, è notevole il rischio di una alimentazione complessivamente squilibrata.

Pin It on Pinterest

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non Accetto Centro privacy Leggi altre info sulla nostra Cookie Policy