Pane, pasta riso, mais ed altri cereali cosiddetti minori, costituiscono questo primo gruppo che è la principale fonte di amido per l’organismo. L’amido è un carboidrato complesso che costituisce la fonte primaria di energia per l’individuo.Il rilascio di energia, caloria, è funzione del tipo di cereale e della relativa preparazione.

Solitamente, al contrario di quanto succede con gli zuccheri, i cereali cedono energia in maniera lenta e prolungata nel tempo, evitando pericolosi e dannosi picchi glicemici. In altre parole repentini innalzamenti della concentrazione di glucosio nel sangue. I cereali forniscono all’organismo anche importanti vitamine del gruppo B e proteine di media qualità che, aggiunte a quelle dei legumi (come nella pasta e fagioli, riso e lenticchie ecc) costituiscono una miscela proteica di elevato valore biologico.

Questi alimenti che stanno alla base della piramide devono essere consumati quotidianamente con una o più porzioni per pasto. Meglio ancora se riusciamo ad alternare i prodotti raffinati a quelli integrali che danno un maggior apporto di fibre e sali minerali. Consumare invece con moderazione i cibi conditi quali i grissini, paste all’uovo e ripiene, cracker, pani speciali al latte o all’olio, semplicemente perché apportano molte più calorie del necessario.

Pin It on Pinterest

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non Accetto Centro privacy Leggi altre info sulla nostra Cookie Policy