Tartrazina (E102), Riboflavina (E101), Beta-carotene (E160a)

cake_food_colorChe cosa sono?

Tre sono i principali coloranti aggiunti al nostro cibo, per migliorare o creare il colore: anche se molti coloranti si ottengono da fonti naturali, come erbe e bucce di frutta, che in natura hanno gli stessi colori e le stesse molecole, quando vengono trattati nei laboratori chimici  subiscono dei processi di lavorazione come i colori sintetici che ne alterano le caratteristiche. Moltissimi coloranti nascono interamente nei laboratori,  e non hanno alcuna derivazione perché non esistono in natura, quindi sono completamente inventati. In Europa la normativa prevede 43 colori con E-numeri da utilizzare negli alimenti.

Quali alimenti li contengono?

La maggior parte degli alimenti contiene coloranti purtroppo fra i primi ci sono i dolci, le bevande e cibi in genere.

 

Che impatto hanno sulla nostra salute?

Uno studio della Food Standards Agency (FSA) nel 2007 ha mostrato un legame tra coloranti alimentari e l’iperattività nei bambini, quindi aggiungiamo, sono decisamente sconsigliabili.

Si fa prima ad insegnare ad un bambino che il colore naturale si trasforma, piuttosto che riempirlo di prodotti inutili.

Pin It on Pinterest

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non Accetto Centro privacy Leggi altre info sulla nostra Cookie Policy