Senza Conservanti, Senza Coloranti né altri additivi chimici, verso un futuro più sano…

 

Si avvicina il Natale, luci e colori, nonostante la crisi per fortuna, ci aiutano a sperare in momenti di gioia da condividere con i propri cari: piatti invitanti e confezioni deliziose ci attirano e ci invogliano. Proprio come i bambini che corrono verso tutto ciò che è colorato anche noi, soprattutto noi adulti, non facciamo caso a nulla.

Ma attenzione, veramente attenzione all’ETICHETTA. Se non tutto è male è anche vero il contrario, non  tutto è bene...

Un piccolo Vademecum per la scelta dei prodotti e, se fate a spesa con i vostri figli, un momento di sana condivisione ed insegnamento…

1) IMPARATE A LEGGERE CON CURA L’ETICHETTA DEI PRODOTTI;

2) EVITATE GLI ALIMENTI CON ETICHETTE CHE CONTENGONO TROPPI INGREDIENTI;

3) DIFFIDATE DELLE SIGLE EDULCORANTI, COLORANTI, AROMI…;

4) ATTENZIONE AI SOLFITI, SONO CONSERVANTI;

5) SONO TUTTI COLORANTI  QUELLI CHE VANNO DA E100 A E180;

6) SONO TUTTI CONVSERVANTI QUELLI CHE VANNO DA 200 A 300

SOPRATTUTTO DA E 200 a E 285;

7) SONO ANTIOSSIDANTI E GLI ACIDIFICANTISOPRATTUTTO A E 300 E, A E 385

8) SONO EMULSIONANTI E ADDENSANTI, SOPRATTUTTO E 400 A E 495;

9) SONO ESALTATORI DI SAPIDITÀ DA E 620 A E 640;

10) SONO EDULCORANTI ARTIFICIALI DA E 950 A E 967, E 420, E 421.

MA SERVONO DAVVERO?

NOI CREDIAMO DI NO, O MEGLIO SOLTANTO IN RARI CASI E A DETERMINATE CONDIZIONI. INTANTO VI CONSIGLIAMO DI IMPARARE A LEGGERE L’ETICHETTA E A RISCOPRIRE I COLORI NATURALI.

Pin It on Pinterest

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non Accetto Centro privacy Leggi altre info sulla nostra Cookie Policy