Estate e frutta, qualche suggerimento per aiutarti a mangiarla.

frutta-assortitaTenere sempre in casa sul tavolo o in una dispensa una fruttiera piena di frutta fresca, o in frigorifero se è molto caldo.
Tenere a portata di mano in frigorifero della frutta già tagliata pronta da mangiare quando si ha fame o se ne ha voglia.
Acquistare frutta fresca di stagione sia perché è meno cara, sia perché il sapore è più intenso, sia perché soprattutto è nostrana.
Comunque sia, fresca o trasformata, in barattoli, secca, o surgelata, è sempre bene avere della frutta a casa
Quando si acquista frutta confezionata, cercate sempre di scegliere la più naturale, senza zuccheri aggiunti, ma soprattutto fate attenzione che sia senza conservanti, senza coloranti, senza additivi chimici.

Estate e la frutta con il miglior valore nutrizionale

Dovendo scegliere tra frutta intera o a pezzi, già tagliata o lavorata, optate sempre per frutta intera, perché tra i tanti benefici che apporta la frutta fresca ha anche la fibra.
Preferisci frutta che contenga potassio, prugne e succo di prugna, pesche secche e albicocche, e succo d’arancia. CIbimBO non consiglia mai le banane per due motivi: il primo perché intendiamo privilegiare i prodotti italiani, ma il secondo, che in realtà è una conseguenza logica del primo è perché banane, ananas, come altra frutta esotica per arrivare da noi viene sottoposta a diversi trattamenti chimici; quello che arriva sulle nostre tavole è frutta  senza nutrienti.

Estate e frutta fresca ma se trasformata…

Quando comprate frutta trasformata attenzione a quello che scegliete, se è un succo di frutta guardate che sia 100% – (come prevede la normativa italiana sono chiamati succhi solo quelli che contengono il 100% di frutta), altrimenti preferite l’acqua, piuttosto che sciroppi pieni di additivi.
Variate più possibile perché ogni tipo di frutta ha i suoi nutrienti e beneficifrutta-insalata
Durante i pasti:
A colazione, se mangiate cereali potete arricchirli con pesche o altra frutta di stagione; da bere un buon succo d’arancia o di pompelmo, magari fatto da voi. Oppure, mescolare frutta fresca con yogurt magro.
A pranzo, un panino con dell’uva  o altra frutta come pesche o mele, facili da trovare e convenienti.
A cena, nell’insalata si può aggiungere qualche fetta d’arancia o qualche chicco d’uva;
Preparatevi una bella insalata con mele, sedano, noci, e un cucchiaino d’olio extra vergine d’oliva, ottima!
Provate ad inserire nei piatti di carne della frutta, come il pollo con le albicocche, è un esperimento che può dare grandi risultati
Per dessert, mele al forno, pere, o una macedonia di frutta.

Frutta come snack

La frutta tagliata è sempre alla base di una grande merenda. Preparatela voi, ma se proprio siete pigri o non avete fruttasecca1-1024x819tempo potete acquistarne di già pronta. D’estate angurie e meloni vanno benissimo; se avete la possibilità di trovarli freschi, quando è stagione, frutti di bosco o uva.
Anche la frutta secca va benissimo per uno spuntino; facile da portare dietro e  da conservare bene;  una mezza tazza di frutta secca equivale a una mezza tazza di frutta. Sulla vostra scrivania o in borsa, una confezione di frutta secca non dovrebbe mancare mai e la scelta è ampia: albicocche, mele, ciliegie, fichi, datteri, mirtilli, mirtilli, prugne (prugne secche), e uva passa (uva secca). Un’idea come spuntino, su uno yogurt bianco senza grassi o a basso contenuto di grassi delle fette di kiwi.

yogurt-ecco-perché -fa-bene
Estate e la frutta rende tutto più bello

Avete notato come la frutta da sempre quel tocco in più ad ogni cibo? Pensate ad una cascata di fragole o meloni in uno yogurt (senza grassi o basso contenuto di grassi); oppure ad un frullato di frutta mescolando il latte (senza grassi o basso contenuto di grassi) o yogurt, con frutta fresca o surgelata. Ora che è arrivata l’estate è un tripudio di colori fra pesche, fragole, angurie…
Provate anche a far notare ai vostri figli, mentre mangiano, le diverse consistenze della frutta: come le mele sono croccanti, il cachi  liscio e cremoso, e quanto le arance sono succose.
Per macedonie di frutta fresca, mescolare le mele, pere o con frutti acidi come arance, ananas, o succo di limone per evitare che si ossidino

Frutta per i bambini

Innanzitufrullatococomerotto dare sempre un buon esempio ai bambini mangiando frutta tutti i giorni con i pasti o spuntini.
Proporre sempre ai bambini una frutta per il pranzo.
Secondo l’età, i bambini possono aiutare a preparare la frutta, a pulirla , sbucciarla e tagliarla.
Quando fate la spesa, lasciate che i vostri figli scelgano la frutta che vogliono mangiare.
Decorare piatti o preparare piatti da portata con fette di frutta aiuta ad accettare la frutta come alimento base.
Se siete di questa idea, internet è piena di decorazioni alla frutta da copiare.
Uvetta o altra frutta secca possono sostituire egregiamente le caramelle.

Se ai vostri figli volete dare un succo di frutta a pranzo a posto di bibite gasate o zuccherate, va benissimo, purché siate sicuri che sia un vero succo (100% frutta) e magari diluitelo con un po’ d’acqua e soprattutto che sia un succo senza conservanti, senza coloranti e senza additivi chimici

; nelle bevande “al gusto di frutta” o negli snack (troppo gommosi) molto spesso c’è poca frutta.
Anche al ristorante scegliete frutta fresca o macedonia.

Frutta, igiene e sicurezza

Lavare sempre la frutta prima di prepararla o di mangiarla fresca. Strofinarla bene con le mani sotto l’acqua corrente per rimuovere lo sporco in superficie e asciugate con un panno pulito o un tovagliolo di carta.
Tenere la frutta separata dalla carne cruda, pollame e frutti di mare sia quando fate la spesa, che quando cucinate o la conservate in frigorifero..

Pin It on Pinterest

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non Accetto Centro privacy Leggi altre info sulla nostra Cookie Policy