E’ bellissima questa foto che ci fa vedere le banane come sono nel loro habitat naturale; quando arrivano sui nostri mercati non assomigliano nemmeno lontanamente a questi colori, e sapori… Caricate ancora verdi in navi frigorifere a temperatura bassa per far si che arrivino ancora acerbe per poi farle maturare sul posto. Frutto ricco di proprietà salutari, le banane più sono mature, più sono dolci e digeribili. Ricche di zuccheri e carboidrati, di fibre, di vitamina C e di potassio non contengono grassi, colesterolo o sodio.
Le banane sono in realtà originarie delle giungle del Sud-Est asiatico, in particolare dalla penisola malese, perchè è qui che si trova la maggior parte delle varietà e 2500 anni fa raggiunsero la penisola indiana dove Alessandro Magno potè assaggiarle 300 anni prima di Cristo. Dall’India si diffusero in Africa, Canarie e le Indie Occidentali. In America pare che siano arrivate nel 1516 e abbiano trovato terreno fertile nei Caraibi, da dove ci arriva la foto.
Come la maggior parte della frutta che proviene da lontano è necessario scegliere accuratamente; infatti le banane possono subire trattamenti che ne bloccano la maturazione ed avere la buccia tratta con  E233; sappiamo anche che vengono usati grandi quantità di pesticidi, molti vietati, perché ingenti sono le quantità di banane che le multinazionali immettono quotidianamente nei mercati internazionali. Riuscendo a trovare delle coltivazioni biologiche, si abbassano in parte i rischi. E’ lo stesso trattamento che subiscono altri frutti coma l’ananas, l’avocado, per questo un’attenzione particolare deve essere riservata quando acquistiamo questi prodotti.

Pin It on Pinterest

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non Accetto Centro privacy Leggi altre info sulla nostra Cookie Policy