Ci avviciniamo al Natale e non c’è dolce che simboleggi questa festa più del panettone, abbiamo trovato una piccola storia da raccontare ai nostri bimbi, che ancora una volta testimonia l’amore e la passione di chi ha voluto dare, qualcosa di più, che un semplice dolce. Ancora oggi, tra i tanti panettoni che già colorano gli scaffali dei nostri negozi, artigiani silenziosi preparano il panettone ripensando a questa storia

…”LA CERIMONIA DEL CEPPO

Il panettone tradizionale milanese, sulla cui nascita la fantasia popolare ha creato le affascinanti leggende trascritte nelle pagine della nostra storia , era originariamente nient’altro che un grosso pane, alla preparazione del quale doveva sovrintendere il padrone di casa, che prima della cottura vi incideva col coltello una croce in segno di benedizione.

Il grosso pane veniva poi consumato dalla famiglia solennemente riunita per la tradizionale cerimonia natalizia “del ciocco”.

Il padre, o il capo di casa, fattosi il segno della croce, prendeva un grosso ceppo, solitamente di quercia , lo adagiava nel camino, vi poneva sotto una fascina di ginepro ed attizzava il fuoco.

Versava il vino in un calice, lo spruzzava sulle fiamme, ne sorseggiava egli per primo poi lo passava agli altri membri della famiglia che, a turno, l’assaggiavano. Il padre gettava poi una moneta sul ceppo che divampava e successivamente distribuiva altre monete agli astanti.

Infine gli venivano presentati tre grandi pani di frumento ed egli, con gesto solenne, ne tagliava solo una piccola parte, che veniva riposta e conservata sino al Natale successivo.

Il ceppo simboleggiava l’albero del bene e del male, il fuoco l’opera di redenzione di Gesu’ Cristo; i pani, progenitori del panettone, simboleggiavano il mistero della Divina Trinita’. Di quest’antica e suggestiva tradizione a noi sono giunti due elementi: la credenza del “potere taumaturgico” dei resti del “pangrande” consumato a Natale, e lo stesso “pangrande” in veste di panettone.

Pin It on Pinterest

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non Accetto Centro privacy Leggi altre info sulla nostra Cookie Policy