Nutri il tuo corpo ma non dimenticare di nutrire il tuo cervello

Continuando il discorso iniziato con: Cervello a tavola: se lo usi vivi meglio, ecco altri 5 cibi consigliati per mantenerlo vivo e attivo.

Un buon carico di energia arriva dal ribes

 

nutri-il-tuo-cervelloDa anni si pensa  che la vitamina C ha il potere di aumentare l’agilità mentale e la protezione contro la degenerazione del cervello legata all’età tra cui la demenza e l’Alzheimer. Una delle migliori fonti di questa vitamina vitale è il ribes nero, ma la possiamo trovare anche nei peperoni, negli agrumi e nei broccoli.

 

 

 

Il segreto dei semi di zuccanutri-il-tuo-cervello

I semi di zucca sono molto più ricchi di zinco rispetto a molti altri semi, e forniscono questo minerale prezioso che è di vitale importanza per migliorare la memoria e la capacità di pensiero. Questi piccoli semi sono anche pieni di magnesio utile per combattere lo stress, di vitamine del gruppo B e del triptofano, il precursore della serotonina che sviluppa il buon umore.

Broccoli a volontà

nutri-il-tuo-cervelloI broccoli sono una grande fonte di vitamina K, che come è noto per migliora la funzione cognitiva e le capacità intellettuali. I ricercatori affermano  che grazie ai broccoli che hanno un alto contenuto di composti chiamati glucosinolati, è possibile  rallentare il deterioramento  del neurotrasmettitore, l’acetilcolina, di cui abbiamo bisogno per il sistema nervoso centrale per svolgere correttamente le varie funzioni  e per  mantenere il nostro cervello e la nostra memoria ben svegli. Bassi livelli di acetilcolina sono associati al morbo di Alzheimer.

 

Aggiungere la salvianutri-il-tuo-cervello

 

La salvia è stata sempre considerata un buon aiuto per migliorare la memoria e la concentrazione. Anche se la maggior parte degli studi si concentrano sull’olio essenziale di salvia, si consiglia vivamente di  inserire la salvia fresca ai nostri piatti. Possiamo aggiungere la salvia a fine cottura per mantener i suoi oli benefici.

 

 

 

 

nutri-il-tuo-cervelloMangia più frutta con guscio

Uno studio pubblicato sull’American Journal of Epidemiology suggerisce che un buon apporto di vitamina E potrebbe aiutare a prevenire il declino cognitivo, in particolare negli anziani. Le noci sono una grande fonte di vitamina E insieme alla verdura a foglia verde, agli asparagi, alle olive, ai semi, alle uova, al riso e ai  cereali integrali.

Pin It on Pinterest

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non Accetto Centro privacy Leggi altre info sulla nostra Cookie Policy