etichttaSaper leggere l’etichetta di un alimento è indispensabile
per poterne conoscere le caratteristiche di sicurezza e di qualità. L’etichetta è la carta d’identità dell’alimento. Sull’etichetta trovi le informazioni che tutti i prodotti alimentari devono riportare:

1 • Il nome del prodotto.

2 • Il nome e la sede del fabbricante.

3 • Il nome del confezionatore o di un venditore comunitario europeo.

4 • L’elenco degli ingredienti del prodotto (in ordine di quantità, dalla più alta alla più

bassa) comprese le sostanze aromatizzanti e gli additivi. La lettera “E” seguita da un

numero, indica che nel prodotto è presente un additivo  autorizzato dall’Unione Europea.

5 • La data di scadenza (o il TMC, temine minimo di conservazione).

6 • Il peso netto.

7 • Le modalità di conservazione.

8 • L’elenco delle sostanze allergizzanti.

9 • Il numero di lotto di produzione che permette di rintracciare l’origine del prodotto.Le etichette di alcuni alimenti, oltre alle informazioni riportate qui sopra, ne devono

contenere delle altre specifiche:

• Per la frutta, la verdura e gli alimenti freschi, in generale, deve essere indicato anche

il luogo da dove provengono;

• Per il pesce deve essere specificato anche se è pesce di allevamento, cioè cresciuto in zone delimitate dove viene controllata la crescita con il fine di venderlo, o se è “pescato” in mare, fiume o lago e viene catturato e, quindi, venduto;

• Per le uova, vista la breve durata di conservazione, deve essere indicata la data in cui è stato deposto dalla gallina e la data entro cui si deve consumare. Attenzione: le uova scadute possono essere pericolose, e come ti ho già detto, difficilmente si capisce se sono contaminate;

• Per le carni il discorso è un po’ più complicato, visti i casi di malattie che possono essere legati al loro consumo (Salmonellosi, ecc). Tutti i venditori di carni bovine e di pollame (fresche e congelate, comprese quelle macinate), devono etichettarle in tutte le fasi, dando, oltre alle normali informazioni sul taglio, il prezzo, il peso e la scadenza, quelle relative al luogo di provenienza degli animali da cui deriva la carne.

Nel negozio in cui la carne viene venduta a taglio, in macelleria, l’etichetta può essere

sostituita con un’informazione fornita per iscritto e in modo visibile dal cliente, posta

sulla vaschetta o su un cartello a fianco al pezzo di carne.

Alcune etichette contengono informazioni aggiuntive sulla qualità del prodotto:

1 • Marchi di qualità

2 • Tabella nutrizionale, che indica la quantità grassi, proteine, zuccheri e calorie che sono contenute in 100 grammi di quel prodotto.

Per i prodotti confezionati, non è sempre obbligatorio, ma spesso viene riportato:

1 • A quale temperatura va conservato

2 • Come consumarlo

3 • Come cuocerlo

Ricordati di una cosa importante!

L’etichetta è la tua vera amica, l’amica della tua sicurezza alimentare e della tua salute. Molto più amica di tutti i messaggi che ti arrivano con la pubblicità e che poco hanno a che fare con il tuo benessere. Se non la capisci o hai qualche dubbio su cosa c’è scritto sull’etichetta, chiedi al negoziante.

Pin It on Pinterest

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non Accetto Centro privacy Leggi altre info sulla nostra Cookie Policy