CIbimBOadottaL’agricoltore ha bisogno del nostro sostegno

L’agricoltore, negli anni passati, era la pietra angolare del sistema che forniva cibo, lavoro e altre risorse necessarie alle comunità locali. Oggi, abbiamo un sistema altamente fragile ed aleatorio che dipende da persone sconosciute e lontane; un sistema che si basa pesantemente su energia fossile che brucia per la produzione, la trasformazione, il trasporto, lo stoccaggio e la distribuzione. Un sistema che ha scarsa considerazione dell’impatto e delle conseguenze che può avere sulla salute dei consumatori e dell’ambiente. Molti oggi, vorrebbero ritornare alle fattorie, alla terra, riprendere un rapporto con l’agricoltura, ma come?

Un agricoltore da adottare

Siete mai andati a trovare un agricoltore in campagna? L’agricoltore è un artigiano del cibo e noi possiamo adottarlo, come possiamo adottare un campo o un albero. L’adozione è un modo per sostenere l’agricoltura; adottare è un invito ad essere persone lungimiranti e a educare i nostri figli ad un legame più stretto con il proprio territorio e con il cibo vero.

Un agricoltore è un maestro per i nostri bambiniCIbimBOadotta

La campagna è il posto ideale per portare i nostri bambini per tanti motivi, ma la ragione più importante sicuramente è insegnare loro che grazie agli agricoltori e al loro lavoro ancora oggi molti di noi possono mangiare cibo sano e salutare. Se li adottiamo, se li sosteniamo, potremo permettere loro un lavoro più sicuro e noi avremo, un cibo più sicuro. Gli agricoltori hanno bisogno del nostro sostegno! Da quando la grande distribuzione domina il mercato nazionale ed internazionale, le piccole aziende familiari hanno difficoltà a competere con le grandi industrie dell’alimentare. Acquistare direttamente dagli agricoltori permette loro di avere guadagni migliori, e una possibilità di sopravvivere all’odierna economia globalizzata.

CIbimBOadottaPer quanto riguarda la salute poi, siamo noi a guadagnarci molto!

Ne abbiamo parlato tante volte, gran parte del cibo che troviamo nei negozi di alimentari è altamente trasformato e coltivato con pesticidi, ormoni, antibiotici e altre mutazioni genetiche (OGM). Alcuni prodotti vengono irradiati, cerati  (come le mele) e subiscono tantissimi trattamenti anche per il trasporto. Queste tecniche possono avere effetti negativi sulla salute umana. Al contrario, la maggior parte del cibo che acquistiamo dagli agricoltori è minimamente trasformato, perché molti dei nostri agricoltori fanno di tutto per coltivare nel modo più sano possibile. Se li andiamo a trovare poi, possiamo chiedere; ci diranno quali sono i loro metodi di produzione e trasformazione, scopriremo che i loro prodotti sono senza conservanti, senza coloranti, senza additivi chimici e faremo la spesa a colpo sicuro.

Pin It on Pinterest

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non Accetto Centro privacy Leggi altre info sulla nostra Cookie Policy